Now loading.
Please wait.

Menu

+39 346 5174778

segreteria.liuzza@gmail.com

Ernia lombare

HomePatologieErnia lombare
HomePatologieErnia lombare
Ernia lombare

Ernia lombare

L' ernia lombare si manifesta più spesso tra i 30 e 50 anni, con una prevalenza nel sesso maschile (60%).
Sono considerati fattori di rischio il soprappeso, la sedentarietà, la guida prolungata di veicoli e i lavori ad elevato sforzo fisico.


Sono maggiormente interessati gli ultimi due dischi lombari, L4-L5 (nel 46% dei casi) e L5-S1 (nel 51% dei casi); più raramente è interessato il disco L3-L4.

A seconda della posizione, le ernie si distinguono in mediane, paramediane e laterali.

L’ernia del disco lombare si manifesta con una lombosciatalgia o una lombocruralgia di conseguenza alla compressione-trazione di una o più radici spinali lombari.

La maggior parte dei pazienti con disfunzione radicolare da ernia del disco ha un decorso spontaneamente favorevole nel corso delle prime 6 settimane circa, per cui non è necessario ricorrere ad una valutazione chirurgica in questo primo periodo, a meno che non si tratti di un dolore molto invalidante o vi sia un deficit neurologico progressivo.

Una condizione che invece richiede una consulenza chirurgica urgente è la sindrome della cauda equina (conseguente alla compressione delle radici sacrali) che consiste nell'associazione di lombosciatalgia (o lombocruralgia) e disturbi vescicali e/o ano-rettali.

Tratto da: sanitafacile.it